29 Novembre 2020
News
percorso: Home > News > Pallavolo
www.lepadernine.sitoper.it

veloci...raptor a un passo dalla final-four.

20-01-2008 - Pallavolo
UNDER 18 ASD PADERNESE - PICCO LECCO = 3-1
As Padernese: Crotti ©,Grossi, Villa, Comi, Salerno, Guido, Consonni, Esposito, Mortarino, Galbiati, Massironi. All:Zanet.Che Domenica pomeriggio !! Che bella partita di pallavolo, una di quelle che oseresti denominare "LA PARTITA" dove due squadre si sono fronteggiate a viso aperto e senza esclusione di colpi ; in palio 3 puti delicatissimi per l´accesso alla final four Under 18. Ma oggi tutto aveva un sapore anche oltre questo, era una sfida tra i due principali club del settore femminile di Lecco, e inoltre c´era la presenza in palestra di tutta la leadership della pallavolo di Lecco...federazione compresa. Mettiamoci, pure, anche tutti i milleocchi che sono venuti a vedere la gara...prima o poi una di queste due in campo tocca pure a loro...e devono attrezzarsi : messaggio chiaro. E poi quel riscaldamento dove le facce delle due formazioni hanno inziato a prendere forma ; io sono sempre stato un amante della paleontologia e direi che la similitudine di un Tiranno-rex-Picco Lecco non ci sta male, contro un compatto branco di Padernine-Velociraptor. Che riscaldamento gente è stato l´antipasto di una gara in tutti i sensi, intenso e velleitario.
1° set : Pronti via...le ostilità si aprono con un parziale 2-0 e poi, colpi su colpi, fino al 8-10 dove la prepotente azione da posto 4 della Picco Lecco quasi ci spezza in due come il morso di un tiranno-rex sulla preda...è un´azione incessante che mette a dura prova il nostro libero Salerno che deve fare gli straordinari per contenere palle pesanti che arrivano anche da sopra il muro. Si arriva ad un estremo incredibile con la gara che sembra prendere una piega immediata 11-19 e coach Zanet con calma estrema chiama due timeout per fermare la macchina-rossa della Picco che avanza. Da questo momento in avanti, non so chi ha visto ha la partita ... è stato come vedere un grande predatore sconfinare in un terreno non suo...il territorio dei Raptors...Le Raptor-Padernine mangiano ogni palla sino a ribaltare tutto e arrivano addirittura con due strappi alla gara sul 20-19 poi 24-22 e si eclissano appena, appena nel finale consegnando un set 24-26 ad un avversario sempre prepotente.
2° set : Se il primo set come prestazione generale è stato un bel set per entrambe le parti, il secondo lo definirei il più bel set visto dall´inizio della stagione in palestra a Paderno per questa categoria. Senza risparmio di energie, senza esclusione di colpi e sacrifici e con una grinta preistorica estrema. Le Raptor -Padernine tendono il primo agguato alla forte azione del T-rex-Picco. Riescono piano piano a chiudere le misure al colpo più importante delle avversarie. Consonni , Crotti, Guido e Massironi fanno un lavoro valido a muro e prendono le misure alle due bande della Picco mettendo in condizione Salerno di gestire totalmente in maniera diversa i colpi pesanti che arrivano. Guido ci mette pure del suo e cancella dalla partita la centrale avversaria. La differenza la fanno ancora tanti colpi, però dal nostro posto 4 dove Grossi inventa di tutto pur di passare e Mortarino sfoggia attacchi da precisione millimetrica. Ho due "shots" di questo set nella testa una "pipe" tirata da Grossi e un diagonale stretto di capitan Crotti : lì ho veramente intravisto l´avanzare di un gruppo che ha lasciato di sasso le avversare anche se il parziale è solo 25-23. Siamo 1-1.
3° set : Fuori cala la nebbia in quel di Paderno e per le avversarie è notte fonda i colpi della Picco perdono di minuto in minuto efficacia, consistenza e soprattutto si vedono i primi errori grossolani che dopo un´ora di gioco hanno sulle avversarie il peso di macigni. Brave le Padernine che escono alla scoperto all´improvviso e mettendo in mostra una forma fisica superiore : ci sono due scambi ad inizio set che tengono tutti col fiato sospeso e siamo bravi a chiuderli entrambi , uno con un forte lungolinea di Mortarino e il secondo con un velenoso pallonetto di Massironi : la Picco non c´è più e le Raptor-Padernine divorano il set, lasciando senza fiato le avversarie che, molto probabilmente, non si aspettavano una reazione simile e ritmi di tale livello.
4° set: 25-13 : parto a rovescio per far capire che non è stato solo un risultato positivo ma la dimostrazione di una superiorità tecnica. Al servizio le Padernine portano a casa più di mezzo set facendo azione sistematica su libero e banda avversaria : è una sequenza terrificante che porta addirittura a parziali del tipo 9-1 !! 14-6!! Un "gap" troppo alto che una squadra come la nostra, in questo momento, gestisce da vero Raptor. Ultima immagine del set dove Consonni deposita di seconda intenzione in palleggio il punto del 22-13, è la palla simbolo di una lezione estrema. Avversarie allo sbando che sprecano le due ultime palle punto, con un fuori misura e un 4 tocco...Le nostre Padernine-Velociraptor si dileguano e corrono imbattute verso la finale.
Per gli almanacchi lecchesi : voto di squadra 7 e un bell´applauso.


Fonte: geriko

Realizzazione siti web www.sitoper.it