27 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > Calcio
www.usocalcio.it

valenzana - calcio c.

22-02-2008 - Calcio
CALCIO - I biancogranata di Piantoni hanno voglia di riscattare un girone d´andata opaco. Buone prestazioni alternate da pochi punti, punti persi qua e là in casa e fuori. Il ritorno ha cambiato tante cose ad un Calcio che, per forza di cosa, deve assolutamente metterci sempre qualcosa di più rispetto ai propri avversari. Ci si gioca la salvezza in una categoria cercata, dopo tanti sacrifici, dall´intera società e dai tecnici predecessori come Crotti - ora in forza al Salò in D - e Chierico al Caravaggio (Eccellenza). Nel frattempo è arrivata anche una Coppa Italia - super Tarallo trascinatore -, ma non servì per il grande salto nei professionisti. Curriculum importante per il club di Guerini che vuole solamente arricchire. Nell´ultima gara casalinga il presidente "ha rivisto giocare alla grande il suo Uso Calcio". E con queste parole chiuse il match contro la Sassari Torres. Da queste premesse il team orobico domani cercherà di fare una convincente prestazione contro la Valenzana, fanalino di coda. "L´importante sarà non perdere contro una diretta concorrente", così Piantoni esamina la sfida cruciale della sua ex-squadra. "Anche un punto, con dei gol, darà continuità al nostro lavoro - prosegue l´allenatore". Gambino, autore di una doppietta si è sbloccato a dovere. L´ex Rodengo ha ancora margini di miglioramento. "E´ un giocatore importante, lui lo sa e deve credere fino in fondo". Il Calcio, contro i sardi, ha potuto constatare che tutti stanno lavorando bene e che sono pronti a dare il proprio contributo. Uno di questi è Tomas Mica che ha sostituito Tagliente - domani sarà della gara - alla grande, siglando la rete decisiva. I sei punti conquistati in rapida successione contro Mezzocorona e Torres sono stati preziosi per la corsa alla salvezza, ma un successo domani significherebbe scacciare definitivamente l´incubo dell´ultima posizione - retrocessione diretta - e lasciarsi alle spalle i diretti rivali.

Lorenzo Casalino


Fonte: giornale di Bergamo

Realizzazione siti web www.sitoper.it